Progetto: "SorriDenti"

Mantenere sano il sorriso dei bambini cercando di agire per tempo nella cura dei denti e nello sradicamento delle cattive abitudini. Con questo obiettivo la scuola dell’infanzia paritaria "Baby House ha dato vita al progetto "SorriDenti", grande iniziativa di prevenzione sanitaria, coordinato dalla dott. Mario Scarpati e dalla direttrice Chiara Basilicata.
"Un gioco di squadra di competenze e passione è quella che ha dato vita in questi giorni a una delle più grandi iniziative di prevenzione sanitaria rivolta ai bambini della scuola dell’infanzia Baby House che ha come finalità quella di controllare lo stato di salute della bocca e dei denti dei piccoli e parallelamente accrescere la responsabilità delle famiglie per poter ridurre l’incidenza della carie.
Il conseguimento degli obiettivi prefissati verrà eseguito in maniera ludica, stimolante e divertente.
Gli interventi di promozione della salute indirizzati ai bambini non possono però non tenere conto della condizione di dipendenza degli stessi dalla famiglia. Pur rimanendo il principale protagonista dell’intervento il bambino, infatti, non ha la possibilità di produrre autonomamente situazioni favorevoli per la sua salute.
Ecco perché diventa di fondamentale importanza attivare livelli di comunicazione e collaborazione stabili. La scuola accompagna i bambini nella loro crescita, favorendone lo sviluppo fisico, emotivo e sociale, incoraggiandoli ad apprendere, migliorando la loro capacità di scegliere e agire e permettendo loro di influire sulle proprie abitudini e stili di vita.
L'inserimento nei curricula formativi della scuola di argomenti che influiscono sulla salute, rappresenta per tutti i bambini un’opportunità unica che permette loro non solo di acquisire importanti nozioni sanitarie, ma di essere addestrati a riconoscere i rischi e ad aguzzare l’ingegno su come prevenirli o la famiglia e tutti coloro che, a vario titolo, si prendono cura dei bambini.

Il progetto si articolerà su tre unità di apprendimento:

Prima Unità:
Rivolta ai genitori
L’importanza di una sana alimentazione per a masticazione ed il ruolo della rimineralizazione per uso topico.
L’importanza di avere una buona dentatura, la postura nella deglutizione per un armonico sviluppo del bambino sia scheletrico che dentale.
Rivolta ai bambini
Seconda Unità:
L’importanza dello spazzolino da denti e il suo utilizzo in modo corretto e igienico
Terza Unità:
Il ruolo del dentista come amico per la salute dei denti

Prima Unità:

Nel primo incontro l’ESPERTO coadiuvato dalle insegnanti introduce l’argomento mediante una storia raccontata o la lettura di un libro o la visione di una videocassetta facendola seguire da una libera discussione con i bambini.
Le nozioni essenziali sull’apparato dentario vengono così recepite in modo piacevole: a cosa servono i denti, come nascono, come sono fatti, come crescono, cosa sono i denti da latte,dove si trova e come fare per assumerlo.
Successivamente si parlerà in modo più esteso della prevenzione della carie, verrà rappresentata la sedia della prevenzione che mantiene il suo equilibrio su quattro gambe:

  • La scelta e il consumo di cibi non cariogeni
  • La pulizia dei denti
  • I controlli del dentista

Gli obiettivi educativi
Sapere
Conoscere la funzione dei denti
Saper fare
Saper raccontare a cosa servono i denti e come fare per mantenerli sani
Mettere la giusta quantità di dentifricio sullo spazzolino
Saper essere
Che cosa è importante per la salute della bocca

Seconda Unità: L’Alimnetazione

Parlando di salute della bocca è necessario affrontare in parte anche il problema dell’alimentazione, che negli ultimi anni è notevolmente peggiorata per l’acquisizione di abitudini errate. Accanto a un ridotto consumo di frutta e verdura si rileva un elevato consumo di dolciumi, carne e salumi. Queste osservazioni sono fonte di grande preoccupazione per il mondo sanitario in quanto è noto come errori nutrizionali siano alla base di malattie cardiovascolari e tumori nell’età adulta.
È di recente riscontro un inatteso aumento del diabete in età pediatrica correlato verosimilmente all’epidemia di obesità che sta colpendo il mondo occidentale. È evidente quanto si renda necessario un intervento coordinato della famiglia, della scuola e del mondo sanitario.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità indica i seguenti obiettivi:
• i comportamenti salutari nel campo della nutrizione e dell’attività fisica devono aumentare in modo sostanziale.
Per comportamenti salutari nel campo della nutrizione e dell’attività fisica si intendono:
• consumare più cereali, frutta e verdura
• consumare meno grassi saturi(prevalentemente di origine animale)
• consumare meno zuccheri semplici
• consumare meno sale
• consumare i cibi in modo vario
• privilegiare le attività di gioco e di movimento rispetto a quelle sedentarie: in particolare non lasciare il bambino davanti al video (televisione, computer o altro) per più di un’ora al giorno.
È inoltre raccomandabile che i bambini consumino ogni giorno la prima colazione e che non consumino dolci fuori pasto. Nella seconda unità didattica si parlerà quindi dell’alimentazione, del suo ruolo nel fornire energia e degli alimenti importanti per la crescita e per la salute.
Viene illustrata la piramide alimentare. Si spiega anche l’importanza della prima colazione e quali alimenti scegliere per una colazione equilibrata. Accanto a cibi molto utili, ne esistono altri che sono invece pericolosi per la salute: è molto importante imparare a riconoscerli. In particolare sono pericolosi per i denti i cibi cariogeni: lo zucchero, le caramelle, le gomme da masticare, la cioccolata, la marmellata, il miele, i pasticcini, le torte, e tutto quanto di dolce ha la proprietà di incollarsi ai denti; sono pericolose anche le bevande zuccherate quali i succhi di frutta e le bibite dolcificate. L’assunzione di cibi zuccherati attraverso il biberon è la causa di un consistente aumento di carie nei denti da latte.
Molto importante è il ruolo educativo della scuola, che in nessun caso dovrà utilizzare caramelle e dolciumi come oggetti premianti e gratificanti per il bambino. Una scuola che promuove la salute deve pensare seriamente a eliminare questa forma di incentivo. Gratificazioni e premiazioni dovrebbero privilegiare aspetti ludici e affettivi (giochi, attenzioni, premiazioni verbali, incoraggiamenti).
Gli obiettivi educativi
Sapere
Conoscere perché si mangia
Conoscere quali alimenti preferire e consumare
Conoscere perché si fa la prima colazione
Sapere cosa mangiare per una prima colazione equilibrata
Sapere perché bisogna consumare il latte
Conoscere gli alimenti cariogeni
Saper fare
Riconoscere e saper posizionare al giusto livello gli alimenti nella piramide alimentare
Saper scegliere gli alimenti per una prima colazione equilibrata
Sperimentare cibi che esercitano la masticazione (frutta e verdura crudi)
Saper riconoscere i cibi cariogeni tra i vari cibi
Saper essere
Fare la prima colazione tutte le mattine
Fare la prima colazione con gli alimenti più salutari
Fare merenda con cibi non cariogeni
Ridurre il consumo dei fuori pasto

Terza Unità: La pulizia dei denti

Il terzo incontro è rivolto alla pulizia dei denti. Si parlerà dei batteri che ci circondano, di come alcuni possano causare malattie infettive, e del perché la pulizia sia necessaria per ridurre il numero di questi batteri. Questo incontro è dedicato ad apprendere la tecnica corretta dell’uso dello spazzolino.
A cinque anni i bambini possiedono le capacità motorie adeguate per potersi lavare i denti da soli.
È necessario però verificare periodicamente da parte degli insegnanti le abilità acquisite e da parte dei genitori l’efficacia dell’igiene della bocca. È bene dare ai bambini la possibilità di esercitarsi in questa tecnica e rendere piacevole il momento della pulizia dei denti, insegnando, ad esempio, una filastrocca che accompagna i movimenti.
Gli obiettivi educativi
Sapere
Sapere che cosa sono i batteri e che cosa possono provocare
Sapere perché bisogna lavarsi
Sapere che la carie è una malattia dei denti provocata dai batteri
Conoscere la funzione dello spazzolino e del dentifricio
Sapere che lo spazzolino è personale, che va tenuto pulito e periodicamente sostituito
Saper fare
Riconoscere il proprio spazzolino e sapere a chi consegnarlo o dove riporlo
Sapere spazzolare i denti in modo corretto
Sapere usare la giusta quantità di dentifricio
Sapere riconoscere quando sostituire lo spazzolino
Saper essere
Lavare i denti almeno due volte al giorno
Lavare le mani dopo l’uso della toilette e prima di andare a tavola.
Strumenti educativi
Raccontare e discutere con i bambini
Raccontate ai bambini che esistono forme di vita piccolissime che si chiamano batteri e si trovano dappertutto. Molti batteri non interferiscono con la vita dell’uomo, alcuni la favoriscono (ad esempio i batteri dello yogurt), altri possono portare delle malattie, ad esempio la tosse o i foruncoli. Fate raccontare ai bambini la loro esperienza se qualche volta si sono ammalati. Fateli riflettere come sarebbe meglio non ammalarsi seriamente (anche se qualcuno può preferire farsi coccolare a casa).

Pediatra

Pediatra

Progetto
"Un Pediatra per amico"

Leggi tutto

Oculista

Oculista

Progetto
"Occhio a quei Bambini"

Leggi tutto

Dentista

Dentista

Progetto
"SorriDenti"

Leggi tutto

Counseling

Counseling

Progetto
"Melagrana"

Leggi tutto

Dove Siamo

  • Via Nazionale, 3
    81021 Arienzo (CE)
  • Vai alla mappa di Google
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • YouTube

Contatti

Segreteria +39 0823 809242
Orari di ricevimento
dal Lunedì al Venerdì
10:00 - 12:00
15:30 - 17:00